Regionali. Benini (M5S): «Il confronto deve essere a tre, così la gente capirà che Lega e Pd sono uguali. Solo noi la vera alternativa»

Simone Benini, candidato del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Emilia Romagna

«Basta con queste pantomime tra Bonaccini e Borgonzoni che si punzecchiano sul confronto a due. Il confronto, quello vero, non può che essere a tre, con noi, perché solo così la gente capirà che Lega e Pd sono uguali. Solo il Movimento 5 Stelle è la vera alternativa»: così interviene Simone Benini, candidato M5S alla presidenza della Regione Emilia Romagna.

«E la dimostrazione eccola qui, basta qualche esempio: sulla Cispadana Lega e Pd hanno la stessa posizione, la vogliono, mentre noi siamo per una strada a scorrimento veloce – prosegue Benini – Sulle trivelle la pensano uguale, le vogliono eccome, mentre noi le abbiamo fermate e grazie a noi ora hanno anche l’Imu da pagare. Sulla sanità, poi, è evidente: a Lega e Pd piace la privatizzazione e hanno intrapreso questa strada con gravi rischi per i servizi, che invece devono essere garantiti ai cittadini e restare saldamente in mano pubblica».

«A Bonaccini e Borgonzoni, più che i temi veri che toccano la vita dei cittadini, interessa assicurarsi il “posto di comando”».

Una risposta a “Regionali. Benini (M5S): «Il confronto deve essere a tre, così la gente capirà che Lega e Pd sono uguali. Solo noi la vera alternativa»”

I commenti sono chiusi.