Zanichelli e Benini (M5S): «Crac CariFe, noi del Movimento 5 Stelle gli unici con la coscienza pulita»

FERRARA – Simone Benini, candidato del MoVimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Emilia-Romagna e il portavoce alla Camera Davide Zanichelli hanno incontrato questo pomeriggio a Ferrara i risparmiatori coinvolti nel crac Carife. Con loro anche i deputati M5S Alvise Maniero e Raphael Raduzzi, componenti proprio con Zanichelli della Commissione Finanze. “Sulla vicenda del crac Carife solo noi del MoVimento 5 Stelle possiamo dire di avere la coscienza pulita. Grazie al nostro impegno abbiamo portato da 100 milioni a 1,5 miliardi il fondo per i risparmiatori e definito meccanismi più agevoli per i rimborsi diretti per chi ha redditi più bassi e patrimoni immobiliari sotto certi limiti. Traguardi che di certo però non ci accontentano visto che oggi siamo qui proprio per rispondere ai dubbi e alle domande in vista della scadenza di aprile per la presentazione delle domande”.

“Incontri come quello di oggi – ha aggiunto Benini – sono molto importanti perché dimostrano l’impegno costante del MoVimento 5 Stelle nei confronti dei risparmiatori e delle piccole imprese. Lo dimostra anche il successo del fondo nazionale per il microcredito, che ha finanziato anche 631 piccole imprese emiliano-romagnole grazie a oltre 25 milioni di euro di tagli degli stipendi dei portavoce nazionali e regionali del Movimento 5 Stelle. Noi vogliamo quintuplicare, portando da da 2 a 10 milioni di euro, gli stanziamenti per il fondo regionale per il microcredito. E’ uno strumento fondamentale”.