Benini e De Girolamo (M5S): «Sicurezza stradale, piu’ prevenzione e mobilità alternativa: ancora troppi morti sulle strade»

«Va riaccesa l’attenzione sulla sicurezza stradale, a livello locale e regionale; ci sono ancora troppi morti sulle strade, tanti in ambito urbano. Ci vuole lavoro di squadra, è necessario implementare la sinergia tra forze ed enti preposti e agire sulla mobilità alternativa e sulla prevenzione»: così Simone Benini, candidato del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Emilia Romagna, e il deputato M5S Carlo De Girolamo, membro della Commissione Trasporti della Camera.

«È necessario favorire e rendere più efficace il confronto tra rappresentanti delle istituzioni a tutti i livelli, coinvolgendo in misura maggiore le associazioni delle vittime della strada, l’Asaps, i vertici delle Forze dell’ordine, i questori e le agenzie che sul territorio si occupano di mobilità» aggiungono Benini e De Girolamo.

«Occorre anche fare in modo che siano prontamente disponibili e aggiornati i dati necessari per attuare analisi più complete e provvedimenti preventivi per evitare le stragi del sabato sera e gli incidenti sulle nostre strade, individuando le tratte più a rischio su cui effettuare e/o intensificare i controlli da parte delle forze di polizia. Vanno armonizzate le banche dati esistenti identificando campi comuni che possono facilitare la tracciabilità dell’evento. Utile poi moltiplicare le aree pedonali, le zone 30, le zone a traffico limitato e le zone residenziali».

«È importante anche pianificare un’opera di sensibilizzazione sui territori con incontri sulla mobilità, sull’inquinamento atmosferico, sullo sviluppo del trasporto pubblico locale, sul trasporto dei bambini in auto, sull’efficacia della legge sull’omicidio stradale, sull’organizzazione della circolazione urbana, il piano traffico e i Pums. Bisogna aumentare la consapevolezza di tutti gli utenti della strada e incrementare l’opera di educazione nelle scuole, fino alle università».