Il 21 gennaio incontro anti-azzardo a Faenza (RA)

Martedì 21 gennaio a FAENZA (RA) Simone Benini, candidato per il Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Emilia Romagna, incontrerà cittadini e attivisti alle ore 12 al punto info M5S in piazza del Popolo/angolo corso Mazzini.

Alle ore 15, sempre a FAENZA, incontro aperto a stampa, cittadini e attivisti dal titolo “No slot. Se non azzardi vinci sempre!”. Con il senatore M5S Giovanni Endrizzi, membro della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali. Si approfondirà la tematica del no a ogni proroga o deroga, no al colpo di spugna sulla legge anti-azzardo e si proseguirà illustrando i punti del programma M5S in Regione. Presso Caffè Il Solito Posto, via Giuliano da Maiano 36.

A SAVIGNANO SUL RUBICONE (FC)

Ore 18.30 Aperitivo con cittadini e attivisti, presso il Bar Sottomarino Giallo, vicolo Mercato 13

Il 20 gennaio a Forlì aperitivo no-slot e Slot-Mob a Bologna

Lunedì 20 gennaio alle ore 11 aperitivo “no slot” a Forlì con Simone Benini, candidato per il Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Rmilia Romagna. Appuntamento al Caffè delle Torri a Forlì, in via delle Torri.

“Se non azzardi vinci sempre!” è il motto con cui si apre l’incontro, durante il quale si parlerà dei provvedimenti adottati per regolamentare il gioco d’azzardo, per i quali il M5S si è battute e che ha sempre sostenuto. Benini illustrerà poi i punti del programma soprattutto riguardo le tematiche più sentite. Innanzi tutto la sanità, con l’abbattimento delle liste d’attesa, il decongestionamento dei Pronto Soccorso, lo stop alle privatizzazioni e alle esternalizzazioni dei servizi. Poi, non certo ultimo, l’ambiente, con la strategia per “affamare” gli inceneritori, fermare il consumo di suolo, sostenere l’agricoltura. E le imprese, con l’abbattimento dell’Irap per le startup innovative e l’aumento da 2 a 10 milioni del fondo per il microcredito.

Nel pomeriggio alle ore 15 a Bologna slot-mob su via Indipendenza/angolo via Goito.

Alle 17, sempre a Bologna, Benini parteciperà all’assemblea regionale di CNA.

Il 19 gennaio Bike-Mob a Forlì: ciclabile è meglio!

Bike-Mob con candidato presidente e candidati consiglieri a Forlì domenica 19 gennaio alle ore 15.30

Domenica 19 gennaio alle ore 15.30 tutti in bicicletta a Forlì per dimostrare che le due ruote sono il mezzo più ecologico per muoversi in città.

Il Movimento 5 Stelle vuole piste ciclabili sicure e ben collegate, che permettano alle persone di muoversi agevolmente senza inquinare.

Si partirà con candidati M5S alle regionali, attivisti e cittadini per un itinerario in bicicletta alle 15.30 dalla sala M5S di via Bonali 68 (zona stazione), per poi percorrere viale della stazione, effettuare il giro lungo via Emilia fino a porta Schiavonia, poi corso Garibaldi, con arrivo in piazza Saffi.

Ci sarà anche Simone Benini, candidato per il Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Emilia Romagna.

L’evento è organizzato in contemporanea con altre città: Ferrara, Cavriago (RE) dove in sella ci saranno anche otto senatori, Modena e Rimini.

Benini (M5S): «Noi forza politica che più ha a cuore sostenibilità e ambiente»

Simone Benini, attivisti e candidati a Lido di Dante per l’evento “Sì rinnovabili, stop trivelle”

“Come ha ricordato Legambiente, in questi ultimi giorni di campagna elettorale sono al lavoro per cercare di incontrarli di persona e spiegare loro qual è l’idea di futuro che il MoVimento 5 Stelle vuole dare all’Emilia-Romagna su temi fondamentali come la mobilità, il territorio e le energie rinnovabili. D’altronde è evidente a tutti che siamo la forza politica che più in questa campagna elettorale parla di sostenibilità e ambiente, a cominciare dalla necessità di abolire la pessima legge urbanistica varata dal PD per crearne una che fermi veramente il consumo di suolo”. È quanto dichiara Simone Benini, candidato del MoVimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Emilia-Romagna riguardo agli impegni richiesti da Legambiente alle forze politiche in vista delle elezioni del prossimo 26 gennaio.

“Abbiamo aperto la nostra campagna elettorale con un unico obiettivo, ovvero quello di trasformare l’Emilia-Romagna nella prima regione green d’Italia. Per farlo abbiamo lanciato dieci punti, che vanno dallo stop all’autostrada Cispadana al potenziamento delle linee ferroviarie e alla mobilità sostenibile passando per piano regionale sui rifiuti zero e contro il dissesto idrogeologico. Abbiamo anche organizzato iniziative ed eventi sul tema dello stop alle trivelle e sull’incentivazione delle energie rinnovabili. Per questo credo che il programma che Legambiente ci ha sottoposto sia, oltre che ampiamente sottoscrivibile, in larghissima parte sovrapponibile al nostro” conclude Simone Benini.

Il Movimento 5 Stelle raddoppia: la chiusura della campagna elettorale prima a Bologna, poi a Cesena culla della Woodstock pentastellata

Il MoVimento 5 Stelle raddoppia: saranno due, infatti, gli eventi a chiusura della campagna elettorale per le elezioni regionali dell’Emilia-Romagna in programma per la prossima settimana. Il primo si terrà giovedì 23 gennaio alle ore 18.30 in piazza Galvani a Bologna con un evento che vedrà la partecipazione di Simone Benini, candidato alla presidenza della Regione, e degli altri candidati alle elezioni regionali del MoVimento 5 Stelle. Con loro i portavoce in Parlamento e tutti gli attivisti e i cittadini che in queste settimane hanno animato la corsa del MoVimento per le elezioni regionali.
Il giorno dopo invece, venerdì 24 gennaio, in piazza a Cesena (sempre nel tardo pomeriggio) si terrà la grande festa di chiusura della campagna elettorale proprio nella terra dove il candidato presidente Simone Benini è nato e cresciuto. La scelta di Cesena è soprattutto un ritorno alle origini visto che proprio la città romagnola nel 2010 fu teatro di “Woodstock a 5 Stelle”, il primo grande evento a impatto zero realizzato dal MoVimento 5 Stelle e che richiamò migliaia di cittadini. Un evento, quello di venerdì 24 gennaio, che sarà all’insegna del divertimento, piadina e sangiovese, e che vedrà la partecipazione di tanti portavoce del M5S.

Benini (M5S): « Perché Borgonzoni rifiuta confronto a tre? Sono pronto anche per E-Tv e Carlino»

«Ma dove s’è mai visto un candidato alla presidenza della Regione che fugge ai confronti e si nasconde all’ombra del “capopopolo” nazionale? Perché la Borgonzoni rifiuta il confronto a tre e mi teme così tanto? Io sono pronto e lo ribadisco, sia per Carlino che per E-TV»: così Simone Benini, candidato per il Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Emilia Romagna dopo l’annuncio della diretta Facebook che farà Il Resto del Carlino e la trasmissione registrata “a due” che andrà in onda su E-TV. «A E-TV non ho avuto altra chance che quella di registrare un’intervista da solo che sarà trasmessa dopo il confronto a due. E la Borgonzoni è anche “fuggita” da Sky. Evidentemente sono scomodo perché posso dire molte cose che altri non possono permettersi o non vogliono dire».

Ferrara. Benini (M5S): «Vicenda inquietante. Fabbri si dissoci o si dimetta. Questo è il modello che la Lega vuole esportare in Regione?»

FERRARA – “Quanto anticipato nel video di Piazzapulita è inquietante e gravissimo. Se le accuse dovessero essere confermate ci troveremmo di fronte a una situazione in cui la politica utilizza il Comune come un ufficio di collocamento per beghe e lotte interne di partito. Se confermato, Fabbri dovrebbe immediatamente dimettersi. È questo il famoso ‘modello Ferrara’ che la Lega vorrebbe portare anche in Regione?”. È il commento di Simone Benini, candidato del MoVimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Emilia-Romagna assieme agli altri candidati della lista M5S Donatella Pasqualini, Claudio Fochi, Gianluca Beccari, Barbara Virgili e al consigliere comunale Tommaso Mantovani riguardo all’anticipazione lanciata questo pomeriggio dalla trasmissione di LA7 Piazzapulita sul Comune di Ferrara amministrato dal sindaco leghista, ed ex capogruppo in Regione, Alan Fabbri.

“Per esprimere un giudizio complessivo sulla vicenda aspetteremo di guardare stasera il servizio completo ma già le immagini diffuse in anteprima delineano un quadro a dir poco inquietante, dove le vicende di partito si sovrappongono a quelle dell’amministrazione comunale” concludono gli esponenti del MoVimento 5 Stelle.

Smog. M5S: «Bus gratuiti? Bene, è nostra idea lanciata un anno fa: perché Bonaccini non l’ha realizzata prima?»

BOLOGNA – “Quando abbiamo lanciato la nostra campagna elettorale ci eravamo prefissi un obiettivo. Mettere al centro i temi, certi che altri candidati li avrebbero copiati. Ben venga che Bonaccini approvi la nostra proposta di autobus e treni gratuiti fino a 18 anni. Una misura che da oltre un anno, partita dal Movimento 5 Stelle Reggio Emilia proponiamo da adottare per tutti nei periodi di smog e avevo rilanciato una settimana fa. Ora puntuale arriva Bonaccini” spiega Simone Benini, candidato presidente del Movimento 5 Stelle Emilia-Romagna. “Lo fa già l’Estonia, lo fanno già altre città europee. La domanda è. Perché il presidente Bonaccini non l’ha realizzata fino ad ora? Avrebbe avuto il nostro appoggio. L’unico modo per essere certi che questi propositi dalla riapertura dei punti nascite a Castelnovo, Pavullo, Borgotaro, Porretta Terme, a nessuna deroga sulla legge contro l’azzardo (la Borgonzoni cosa pensa? Perché tace sta con la lobby delle slot), ai bus gratuiti nei periodi di smog, vengano attuati è dare molta forza al Movimento 5 Stelle. Più forza avrà il Movimento 5 Stelle più ci saranno consiglieri che metteranno il fiato sul collo per realizzare e rispettare programmi per i cittadini” conclude Benini.

Benini (M5S): «Mancato confronto su Sky. Dove fuggi Borgonzoni?»

Simone Benini (M5S)

«Nei giorni scorsi ero stato contattato da Sky per un confronto a tre con Bonaccini e Borgonzoni che si sarebbe dovuto svolgere domani. Il confronto e’ saltato. Nel 2014 Bonaccini e Fabbri si confrontarono su Sky con la candidata 5 stelle Gibertoni. Io sono sempre pronto in ogni momento. Dove fuggi Borgonzoni? #sky»: la dichiarazione rilasciata da Simone Benini, candidato per il Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Emilia Romagna, in merito al confronto a tre su Sky che non ci sarà